23
Giu
08

Allineamenti morali

Risorgo sulla rete con un’immagine che mi ha fatto ripensare alla morte di Gygax, alle serate passate a giocare a Dungeons & Dragons, al fatto che ancora non ho messo mano su “The Orange Box” (e quindi su Portal, il gioco dell’anno 2007) e alla situazione più divertente della festa a tema country di sabato sera (ma questo sarà argomento, forse, di un altro post).

Naturale anche la riflessione successiva. Come mai nella mia (non troppo) lunga esperienza da Dungeon Master, non ho seguito un gruppo che avesse meno di tre/quattro personaggi malvagi (su un numero totale di giocatori di quattro/cinque elementi).

Ok il fascino del malvagio, ok l’idea di poter sfogare in un gioco di ruolo bassi istinti… però alla fine in una storia fantasy l’eroe senza macchia serve. Mica possono essere tutti anti eori, o peggio, tutti stronzi.

Che poi, predico bene ma razzolo male, visto che nelle mie scarsissime (ahimè) esperienze da giocatore ho sempre impersonato degli avanzi da galera mica da nulla, capaci di portarsi dietro eserciti di zombie e non morti assortiti. Ma che ci volete fare? Uno deve pur trovare la maniera per lasciare andare un pò di rabbia repressa.

Ma tornando a riflessioni più amene, e prendendo per buona l’immagine qui sopra, nella vita reale, voi che allineamento avete?

Devo confessare che la mia indole mi porta più al Neutral Good. Al classico frescone, insomma.


5 Responses to “Allineamenti morali”


  1. 1 Sheik
    giugno 23, 2008 alle 3:43 pm

    “però alla fine in una storia fantasy l’eroe senza macchia serve. Mica possono essere tutti anti eori, o peggio, tutti stronzi.”
    per nulla! l’eroe è solo un accessorio, quello veramente importante è il cattivo. in una qual si voglia storia è sempre il cattivo a fare la prima mossa, è lui la causa scatenante. l’eroe si limita a rispondere di conseguenza.
    risultato, un eroe senza un cattivo non ha una storia, due eroi non fanno altro che blaterale sui loro valori morali ed etici….e resterebbero pure scapoli dato che sembra che il 90% delle donzelle fantasy si innamorino in seguito ad un salvataggio (stesso discorso se il personaggio protagonista e femminile).
    al contrario, metti 2 cattivi che abbiano lo stesso obiettivo (facile dato che tutti vogliono conquistare il mondo) e che non siano disposti a dividere la torta ed avrai una storia assortita di piani per la conquista del mondo e strategie per gambizzare l’avversario.

    i cattivi sono autonomi e hanno stile, chi non vorrebbe esserlo?

  2. giugno 23, 2008 alle 3:49 pm

    Allora forse mi sono semplicemente annoiato di creare storie pensate per un gruppetto di personaggi “malvagi”.

  3. 3 Sheik
    giugno 23, 2008 alle 7:45 pm

    dopo quanto?
    voglio dire, pensa se lo avessi fatto per un gruppetto di personaggi buoni! secondo me ti rompevi dopo 1/10 del tempo.
    Join the Dark Side and get a free cookie!

  4. 4 Avvocato Taormina
    giugno 23, 2008 alle 9:31 pm

    Lawful Good, sbeffeggiato dai furbi ma fiero della propria moralità…

    Bentornato Tiamat ^_^

  5. giugno 25, 2008 alle 11:18 am

    @ Avvocato. Grazie, è bello tornare a scrivere. Per quanto riguarda l’allineamento morale, mi son sempre sentito un pò ‘costretto’ nei panni del Lawful Good, in tutte le sfumature della parola ‘costretto’, direi.

    @ Sheik. I biscotti gratis son sempre graditi, ma la quinto villaggio raso al suolo da un party malvagio, con stupri ed uccisioni annesse e connesse, ti passa un pò la voglia di creare una storia credibile.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: