19
Mar
08

Ho una chitarra nella tasca (ahi)

Sono tentato di lasciare questo post così com’è adesso: solo con la foto che vedete qui sopra, ma approfondirò per i profani.

Se non lo sapete, il mondo del videogioco (domestico) è stato recentemente scosso dal fenomeno di uno strano Rhythm Game (giochi basati sul ritmo e sulla musica), che prevede l’utilizzo di strane chitarre giocattolo: Guitar Hero. Ne abbiamo già parlato qui.

Dopo due sequel, uno spin off, e la nascita di un gioco “concorrente” nato addirittura dagli stessi autori di Guitar Hero, espropriati del proprio marchio (quel Rock Band che non vedo l’ora di acquistare), è adesso giunto il momento di una versione portatile, destinata al Nintendo DS, intitolata Guitar Hero: On Tour.

La cartuccia sarà venduta insieme ad un plettro, per suonare le corde sul touch screen e di questo affascinante marchingegno:

Il cartuccione s’inserisce nello slot B (normalmente destinato alle schede del vecchio Game Boy Advance) e… il gioco è fatto: una versione a quattro tasti della chitarra venduta con il “fratello maggiore” del gioco.

Personalmente, sono pronto a scommettere che questa versione portatile di Guitar Hero avrà molto più successo di quel Jam Session, passato in fretta nel dimenticatoio, forse proprio per le sue velleità (in parte riuscite) di mimare in tutto e per tutto le meccaniche di un accordo di chitarra.


9 Responses to “Ho una chitarra nella tasca (ahi)”


  1. 1 Fidanzata Fujiko
    marzo 19, 2008 alle 9:02 pm

    LO VOGLIO!!!!!! *_*

  2. 2 Avvocato Taormina
    marzo 19, 2008 alle 10:14 pm

    Ho visto il video su IGN
    Penso che mi immedesimerei di più nel ruolo di chitarrista suonando una clavietta ad ancia della Bontempi ^_^’
    P.S. Avevo occhiato Jam Session per 4.9€ ed ero tentato, ma quando ho visto che avrei potuto suonare finalmente “Je So Pazzo” di Pino Daniele ho ricacciato in malo modo la cartuccia nell’espositore -___-
    Sicuramente questo gioco “Se la gioca” con New International Track & Field per il titolo di “Mister Touch Screen Sostituito Fuori Garanzia con somma gioia di Mamma e Nintendo” XD

  3. marzo 19, 2008 alle 10:20 pm

    Bhè, ad una prima prova su strada New International Track & Field non era poi così male, ricordi?

    Senza contare che utilizzare Pyramid Head e Sparkster potrebbe valere da solo il prezzo del biglietto.

  4. 4 Avvocato Taormina
    marzo 20, 2008 alle 8:11 am

    “Bhè, ad una prima prova su strada New International Track & Field non era poi così male, ricordi?

    Senza contare che utilizzare Pyramid Head e Sparkster potrebbe valere da solo il prezzo del biglietto.”
    Mica ho detto che “è male”… ma con giochi di questo tipo quanto dura un touchscreen???? Se me ne danno uno di ricambio con la cartuccia ben venga… XD

  5. marzo 20, 2008 alle 12:52 pm

    Bhè, le cose son fatte per essere usate… senza il touch screen avresti avuto paura di rovinare i tasti?

  6. 6 Avvocato Taormina
    marzo 20, 2008 alle 3:39 pm

    Sarei tentato di non risponderti… Ma sei Nintendaro quindi lo faccio -___-
    Un touch screen sarà anche fatto per essere usato ma Hyper Sport è un abuso videoludico di ogni input, siano essi Joystick che tasti o touch. Posso godermi i miei 149€ per qualche anno di più evitando di giocare ad HS e GH? Lo faccio volentieri… Non mi pare che i titoli “disegna coi pastelli” siano preponderanti nella line up di DS, anzi.. l’unico che mi viene in mente oltre a questi è Project Rub

    Ciao!

  7. marzo 21, 2008 alle 3:00 pm

    Sarò pure Nintendaro, ma nè Hyper Sport nè On Tour mi sembrano realizzati da Nintendo. Per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo del touch screen, mi vengono in mente Ouendan, Yoshi Touch and Go, Phantom Hourglass, Meteos…

    Insomma, magari non ne abusano, ma giochi che lo usano ce ne sono, eccome. Anche se non mi vergogno certo di dire che da Hardcore Gamer, preferisco fare a meno del touch screen, ed affidarmi ai controlli tradizionali.

    In un periodo di polemiche sulla pirateria, ti posso dire che l’utilizzo più utile di una R4 è quello di emulare SNES e Megadrive.

  8. 8 Avvocato Taormina
    marzo 21, 2008 alle 4:17 pm

    Dai su.. .indipendentemente da chi fa il gioco (che sappiamo becca le royalties da Nintendo per ogni TS sostituito :P) non puoi paragonare l’utilizzo del Touch di Ouendan, Zelda e Yoshi a quello di Hyper Sport… sui touch dei DS di Lipsia c’era scavata una fossa a furia di sgrat sgrat XD

    Che cosa leggono le mie pupille???

    Usi Rom illegali… pirata che non sei altro O_O
    Corri subito a comprare i giochi della VC :P che nemmeno il tuo possesso di tutti i giochi originali che utilizzi con gli emulatori ti autorizza a tale atto ignobile :P
    “Si legge l’ironia??”

  9. marzo 21, 2008 alle 4:21 pm

    “In un periodo di polemiche sulla pirateria, ti posso dire che l’utilizzo più utile di una R4 è quello di emulare SNES e Megadrive.”

    Caro Avvocato, mi faccia capire da cosa evince che IO faccio uso di rom illegali. Stavo semplicemente esponendo un’opinione, che è, appunto quella che un dispositivo tradizionalemente legato alla pirateria trova un utilizzo migliore nell’emulare vecchi sistemi di intrattenimento (pratica comunque illegale).

    Da un principe del foro come lei mai mi sarei aspettato una tale leggerezza. La denuncerò per diffamazione.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: